Casella piena di spam? Colpa dell’indirizzo email


dal sito http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=8059

Se il vostro indirizzo email inizia per A, M, o S
non avete speranza: riceverete più spam dei fortunati che hanno un
indirizzo che comincia per Z.

[ZEUS Newswww.zeusnews.it – 03-09-2008]

Spaaaaaaam!

Spaaaaaaam!

Mai pubblicizzare troppo l’indirizzo e-mail,
mai consegnarlo quando ci si iscrive a qualche servizio online, mai
scriverlo sul sito personale senza artifici atti a camuffarlo: sono un
po’ queste le regole d’oro che – si dice – bisogna seguire se non si
vuole avere la propria casella di posta invasa dallo spam.

Eppure le mail spazzatura arrivano lo stesso e finora non si capiva il perché. Grazie però a Richard Clayton, ricercatore dell’Università di Cambridge, l’annosa questione ha finalmente ricevuto una risposta: dipende tutto dalla lettere iniziale dell’indirizzo.

Ben il 40 percento di tutte le mail ricevute è spam
dice Clayton – se l’iniziale è A, M, S, R o P. Se invece l’iniziale è
Q, Z oppure Y – tutte lettere che danno meno nell’occhio – solo il 20
percento della posta ricevuta sarà da buttare.

Il motivo di questa discriminazione a tutto vantaggio delle
lettere più popolari (pare che non sia così facile trovare qualcuno il
cui nome cominci per Y, e i nomi rappresentano spesso la prima parte di
un indirizzo e-mail) sta nell’abitudine degli spammer di portare attacchi basati su dizionario: la prima parte di un indirizzo conosciuto verrebbe dunque riutilizzata a oltranza, sostituendo soltanto il dominio (ossia la parte dopo il simbolo @), quasi con la certezza di andare a colpire caselle esistenti.

La ricerca, dicono a Cambridge, è stata condotta analizzando ben 500
milioni di mail spazzatura, e tuttavia restano alcuni punti oscuri. Se
è vero che più l’iniziale è comune più è facile ricevere spam, perché
mai per gli indirizzi che iniziano con la U addirittura la metà della posta è da buttare? Richard Clayton non ha una risposta, ma ritiene che “senza dubbio ricerche future spiegheranno questo mistero”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: