Matrimonio con salasso: caro-vita anche per le nozze


dal sito http://donna.tiscali.it/articoli/08/aprile/22/costi_nozze_123.html

Dire “Sì” costa il 40% in più

Matrimonio con salasso: caro-vita anche per le nozze

Col
prezzo del petrolio in costante salita, quello degli alimentari che gli
va dietro e il rischio di recessione per mezzo mondo, a chi verrebbe in
mente di sposarsi? E invece c’è chi non rinuncia al matrimonio e si
trova a fare i conti con un caro-nozze fuori dall’ordinario.

Sposi “carissimi”
– Secondo le stime di Federconsumatori, solo per fare qualche esempio,
l’abito da sposa è passato da una media di 1.500 ad un massimo di 5.000
euro, la lingerie da “prima notte” è invece aumentata da 180 a 500
euro: l’incremento vale non solo per la sposa ma anche per il
“promesso” (da 55 fino a 120 euro). Perfino il trucco, che nel 2001
costava “appena” 75 euro, quest’anno è lievitato fino a 200 euro.

Ornamenti off limits
– Altri rincari riguardano l’acconciatura (da 120 fino a 350 euro), le
scarpe (da 60 a 200 euro per lei, da 50 a 250 euro per lui) e i fiori.
Il classico bouquet vale ora fino a 500 euro, contro i 125 euro di
sette anni fa. Per non parlare degli addobbi della Chiesa: le
decorazioni per la cerimonia possono costare fino a 1.000 euro (contro
i 300 di 7 anni fa); perfino il noleggio dell’auto è diventato un
superlusso (da 500 fino a 1.200 euro). E se si addobba la vettura, i
costi ovviamente salgono (da 67 a 150 euro).

Pasti nuziali e bomboniere
– Il banchetto, se prima costava 7.500 euro, ora è praticamente al
doppio (15.000 euro). Il prezzo della torta nuziale è triplicato (da
200 a 600 euro). Ma che i costi siano super salati, ci si accorge già
prima del matrimonio: considerando 100 invitati, per stampare le
partecipazioni bisogna spendere 300 euro (sette anni fa 180), e per le
classiche bomboniere invece 2.500 euro (1.000 nel 2001).

Anelli, musica e tasse
– Alle stelle, anche le fedi nuziali (da 350 a 1.000 euro) da infilare
all’anulare del promesso coniuge. E se a fine giornata, gli sposi
novelli vogliono ballare al ritmo di un’orchestrina? Caro gli costa.
L’affitto di una sala è passato da 1.000 a 3.500 euro, la musica da 500
a 1.800 euro e anche i diritti della Siae sono aumentati
considerevolmente (da 150 a 500 euro).

Luna di miele “amaro”
– Partire poi per il viaggio di nozze, se prima costava 2.000 euro, ora
arriva a 5.000 euro di media (ovviamente dipende da dove si va).
Infine, le foto, corredate di album, possono costare 3.500 euro (dai
2.200 euro del 2001), le riprese video 3.500 euro (da 550 euro di sette
anni fa): spese, queste, a dir poco necessarie, se non indispensabili,
per fissare in mente per sempre il giorno più caro – in tutti i sensi –
della propria vita.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: