Il p2p: soluzioni e misteri di questo mondo di scambio di idee, file , etc.


Inizio da questo post, partendo dal presupposto che tutti Voi conosciate il significato della sigla p2p.
Tutti ne parlano, soprattutto i più giovani, la RIIA , la polizia postale, e ultimamente anche il governo.
Sciuramente lo scambio di file protetti dal diritto d’autore è proibito dalla legge è in quanto tale deve essere condannato: analizziamo però la situazione.

Attualmente, a mio parere, esistono 3 grandi reti P2P:

Emule : emule extrem mod

Direct connect : apexdc

Torrent : utorrent

tutte le altre reti e i relativi programmi, li ho testati e in confronto a questi sono sciocchezze.

Ora: sempre presupponendo di non violare la legge,

Emule (oggi come oggi possiamo parlare direttamente di emule e non più di rete edonkey) presenta il problema dei crediti, in base al quale si permette all’utente di trovare tutto, ma lo si costringe ad avere una banda adsl elevata e a stare collegato al computer il più possibile con il conseguente spreco di risorse energetiche ( infatti, se non lo sapete, il computer consuma corrente elettrica).

Torrent presenta il problema che sfrutta troppo la banda, e quindi se non settato apporopriatamente vi compromette la navigazione.

La rete al numero uno della classifica è la rete Direct Connect( la migliore mod per questa rete risulta essere apexdc): la pecca di questa rete è che si basa su degli hub, che laddove vengono meno, portano via con loro tutta la baracca.Tralasciando ora il problema degli hub , a mio avvisola rete dc è una molto completa, veloce, che non ruba banda, ma soprattutto democratica: infatti si può condividere qualsiasi cosa e non è necessario ulpodare per scaricare ( potrebbe infatti capitare che nessuno vuole i Vostri files ), come invece accade con emule e il suo sistema dei crediti.Inoltre per tutti coloro che non lo sapessero , la rete di emule , ormai è piena di leecher.

Qualunque sia il sistema p2p da utilizzare, la voce del popolo si divide tra la necessità di usare parallelamente o meno il’ormai famoso firewall per il p2p: Peerguardian….fate vobis….

Essendo un sostenitore di dc++, colgo l’occasione per incitare tutti gli hub a tenere pulita la rete da files non appropriati, aumentando così la loro sicurezza e quella dei loro utenti ,anche a costo di vedere diminuire precipitosamente il numero dei propri utenti ( purtroppo i bastardi sono presenti su tutte le reti di scambio internet, come nella realtà ): meglio in pochi che male accompagnati.
Inoltre invito tutti gli utenti di dc a registrarsi nei rispettivi hub : infatti in quasi tutti gli hub c’è l’obbligo della registrazione per scaricare ( basta dare un nick e una pass , senza alcun dato personale ); molti si collegano agli hub , non riesco a scaricare e dicono che la colpa è di dc, mentre la colpa è loro che non sanno usarlo.

Per ulteriori informazioni, potete recarvi sul sito http://www.p2psicuro.it/  dove trovarete guide , programmi e altre informazioni.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: