Un commento al partito democratico


dal sito http://oknotizie.alice.it/info/38b108f06a936b2b/80_dei_ministri_del_governo_prodi_fa_parte_del_nuovo_pd_ma_veltroni_pensa_che_i_cittadini_sono_stupidi_.html

PD/I bocciati dal Paese, promossi da Veltroni

Partiamo dai numeri del Governo Prodi, quello attualmente in carica
per l’ordinaria amministrazione, e che purtroppo è stato in carica
negli ultimi due anni per una straordinaria devastazione del Paese.
Partiamo dai numeri, perchè diversamente si rischia di vivere solo di
parole, spesso prive di sostanza.

L’attuale, pletorico esecutivo presieduto dal professore di Reggio
Emilia conta 9 ministri e 28 vice e sottosegretari dei Ds; 7 ministri e
21 vice e sottosegretari della Margherita; 2 ministri e 4
sottosegretari eletti nelle liste dell’Ulivo; 1 indipendente che ha
aderito al Pd (Padoa Schioppa): totale 20 ministri e 53 sottosegretari,
sempre che nelle ultime ore Prodi non ne abbia nominato qualche altro.

Bene, tutti questi signori, più o meno l’80 per cento del Governo
in carica e che presto finirà nella discarica della storia
repubblicana, sono attualmente in quota al neonato Partito Democratico.
E lo sono, ovviamente, non come figure di secondo piano, come portatori
d’acqua, ma in posizioni di leadership.
A questo punto passiamo dai numeri alle parole. E lo facciamo con
una domanda che finisce per essere retorica, sempre che uno non sia
accecato dall’ideologia o dal senso di appartenenza, atteggiamento
tipico della sinistra italiana: è credibile Walter Veltroni quando
lancia gli slogan del nuovo partito e di quello che dovrebbe essere il
suo programma di Governo? E’ credibile pensare che la stessa gente che
fino ad oggi, anzi, fino a domani gestirà questo paese, possa farlo in
modo esattamente opposto, così come da enunciazioni del candidato
Veltroni? Quelli che hanno spinto la tassazione a livelli record nella
storia italiana e nel panorama internazionale, possono essere gli
stessi che dopo il 14 aprile tagliano il peso fiscale? Sono credibili
coloro che sostengono questo?

Dice: ma prima c’era il condizionamento della sinistra radicale.
Può darsi. Ma se è vero, come i numeri dimostrano, che la forza degli
ex Ds e Margherita è quella che abbiamo appena ricordato, e se è vero
che tutti i ministeri chiave erano nelle loro mani, dobbiamo proprio
essere così fessi da pensare che sono stati solo vittime delle
circostanze, e non anche complici e protagonisti a pieno titolo delle
scelleratezza compiute da Prodi?

Dobbiamo pensare che nel 2006 è stato solo Prodi a teorizzare e
coltivare il culto dell’autosufficienza, dell’accaparramento di tutti i
posti istituzionali e non anche a fronte di un risultato elettorale di
sostanziale parità, cosa che oggi Veltroni bolla come errore madornale?
Secondo noi Prodi è stato ed è in ottima compagnia in quella scelta, e
dunque nelle scelte che verranno.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: