Vodafone e Sky puntano ad acquisire Tiscali


dal sito http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=6815

Il provider sardo è diventato una preda ambita per
le grandi compagnie: in particolare farebbe comodo al nuovo padrone di
Tele2, oppure permetterebbe l’ingresso di Rupert Murdoch nel mercato
della banda larga italiana.

[ZEUS Newswww.zeusnews.it – 08-02-2008]

Tommaso Pompei, amministratore delegato di Tiscali

Tommaso Pompei, amministratore delegato di Tiscali

Stretta tra i giganti delle telecomunicazioni, la piccola ma preziosa Tiscali sembra far gola a quanti la circondano: tra i lupi pronti a farne un boccone, il nome che viene ripetuto con più insistenza è Vodafone.

Dopo l’aumento del capitale sociale, l’inizio dell’attività come
operatore mobile virtuale, il lancio della propria IpTv e soprattutto
l’acquisto dell’inglese Pipex (che l’ha portata a diventare il quarto
operatore britannico, forte del 15% del mercato), la compagnia sarda
sembra sempre più interessante per la concorrenza, sebbene in italia possieda solo il 5% del mercato per quanto riguarda le connessioni a banda larga.

Vodafone, in particolare, pare essere la compagnia che più di ogni
altra potrebbe farsi avanti con un’Offerta Pubblica di Acquisto: si
ritiene probabile che miri a rafforzarsi nel settore delle connessioni broadband, area in cui è già presente avendo recentemente acquisito Tele2 Italia.

Le voci di questo tenore circolate in Borsa hanno fatto guadagnare al titolo dell’Internet Provider più del 9% nella giornata del 7 febbraio, mentre altri possibili acquirenti si profilano all’orizzonte.

Tra gli eventuali concorrenti di Vodafone ci sarebbero Deutsche Telekom e Sky.
La società di Murdoch già offre soluzioni per la connessione broadband
nel mercato inglese; potrebbe ora essere interessata a farsi largo
anche in quello italiano.

L’amministratore delegato di Tiscali aveva previsto questa situazione
già alcune settimane fa, pensando però che si sarebbe verificata in un
lasso di tempo più lungo, di circa due anni. D’altra parte la presenza
in Italia di grandi operatori quali Telecom, Swisscom (proprietaria di
Fastweb) e Vodafone-Tele2 potrebbe essere in grado di negare a Tiscali
la possibilità di competere qualora rimanesse da sola.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: